Nuvola Pinsa

La Pinsa Nuvola nasce da un’idea di Corrado Di Marco che, da tre generazioni, attraverso l’azienda di famiglia continua a fare ricerca su farine e metodi di lievitazione.

+39 0774 572804
info@nuvolapinsa.com

Blog

HomeBlogL’originale Pinsa Romana incontra il mare
Pinsa romana ricette pesce

L’originale Pinsa Romana incontra il mare

Gustose ricette di pesce, per esaltare la leggerezza di Nuvola, l’0riginale Pinsa Romana dall’impasto idratato ad alta digeribilità

Ricette per l’originale Pinsa Romana

L’Originale Pinsa Romana è fatta d’acqua? Ebbene sì, o meglio, è fatta anche d’acqua che si aggiunge alla farina durante la fase dell’impasto. E proprio una delle caratteristiche principali di Nuvola è l’elevata idratazione – 800 ml di acqua per ogni kg di farina – che risulta essere la chiave per raggiungere l’alta digeribilità e la leggerezza che la contraddistinguono. Siccome l’acqua è un elemento così caratterizzante per Nuvola, abbiamo pensato di proporre tre ricette per Pinsa Romana che richiamino questo elemento. Le abbiamo pensate fresche, estive ma soprattutto a base di pesce, in omaggio al mare e ai prodotti che offre.

1. La Piperita

Tra le ricette di pesce che renderanno Nuvola gustosa e stuzzicante abbiamo pensato di proporvi una Pinsa Romana il cui nome già fa capire il gusto forte e deciso che la caratterizza: La Piperita. Non è una sorpresa quindi trovare fra gli ingredienti fili di peperoncino che si aggiungono a crema di piselli aromatizzata alla menta, gamberi freschi, foglie di menta piperita, petali di fiordaliso e olio Evo. Il procedimento è semplice, basta stendere sulla base per l’originale Pinsa Romana la crema di piselli ottenuta frullandoli insieme a una patata lessa tagliata a cubetti e ad alcune foglie di menta, guarnire poi la base con code di gambero sbollentate e pelate, foglie di menta, fili di peperoncino e petali disidratati di fiordaliso. Infornare per pochi minuti a 250°, condire con un filo d’olio Evo e gustare in compagnia.

2. La Barocca

Colorata, fresca ed estiva, La Barocca è un’originale Pinsa Romana condita con yogurt greco, avocado, salmone, granella di anacardi tostati, scorza di agrumi e petali di fiori eduli. Questa Pinsa Romana va ovviamente condita “in uscita”, per mantenere tutta la freschezza degli ingredienti: dopo aver infornato la base di Pinsa a 250°, stendervi uno strato di yogurt e aggiungere fettine di avocado marinate in gocce di limone e sale, poi il salmone affumicato, la granella di anacardi, la scorza di agrumi grattugiata e fiori.

3. La Giardiniera con lo sgombro grigliato

La versatilità della Pinsa Romana consente di trasformare una preparazione vegetariana come la Giardiniera in un omaggio al mare abbinando per esempio qualche filetto di sgombro grigliato sott’olio ad una base di stracciatella da guarnire con spicchi di pomodorini rossi e gialli e qualche cucchiaino di pesto di basilico. Condire il tutto con gocce di limone, foglie di basilico fresco e olio Evo. Ricordate che questa originale Pinsa Romana va ovviamente condita a freddo e servita subito per gustare in compagnia, magari all’aperto, in una fresca serata, godendosi il contrasto tra la grinta dello sgombro e la delicatezza degli altri ingredienti, in un trionfo di profumi, colori e sapori che fanno tanto estate.
Le ricette che vi abbiamo proposto sono state “pescate” dal nuovo e-book di Di Marco, Tra le Nuvole, ricco di idee e spunti – non solo a base di pesce – per preparare gustosissime Pinse Romane. Ecco il link per scaricarlo e tuffarvi in un mare di Pinse!