Nuvola Pinsa

La Pinsa Nuvola nasce da un’idea di Corrado Di Marco che, da tre generazioni, attraverso l’azienda di famiglia continua a fare ricerca su farine e metodi di lievitazione.

+39 0774 572804
info@nuvolapinsa.com

Blog

HomeBlogL’originale Pinsa Romana e i condimenti perfetti per le vacanze… in 10 ricette
PinsaRomana_Vacanze

L’originale Pinsa Romana e i condimenti perfetti per le vacanze… in 10 ricette

Le vacanze sono alle porte, occasione per sperimentare luoghi e sapori nuovi, ma con la certezza che una fragrante Pinsa Romana può accogliere condimenti da tutti i Paesi e da tutte le culture…

C’è chi le fa a giugno e chi nei mesi successivi, ma le vacanze restano un must della stagione estiva e, con le restrizioni alle spalle, si può pensare di fare un bel viaggetto all’estero. Che sia in Europa o in altri continenti, il bello delle vacanze è potersi rilassare e perché no, magari anche scoprire qualche nuovo piatto, con la certezza che lo potremo anche adattare alle straordinarie caratteristiche organolettiche di Nuvola Pinsa per riproporlo ai nostri amici una volta tornati a casa. L’originale Pinsa Romana infatti, grazie alla sua leggerezza e versatilità ben si adatta a qualsiasi sapore e a qualsiasi tipo di cucina, comprese quelle esotiche.
A questo proposito, ecco un mini-giro del mondo in 10 ricette, con gustose preparazioni ispirate alle tradizioni degli altri Paesi, scoprirete che le originali Pinse Romane targate Di Marco sono perfette per accompagnare e valorizzare anche i sapori internazionali.

Il gusto europeo nelle ricette per l’Originale Pinsa Romana

Se il nostro giro di ricognizione partisse dalla Spagna potremmo portare in tavola gustosi pinchos o tapas in perfetto stile iberico riducendo in quadratini la Pinsa Romana, conditi con acciughe del Mar Cantabrico e morbido formaggio di capra oppure con il celebre jamòn serrano, un velo leggero di passata di pomodori e qualche foglia di rucola.
Per ricordare le vacanze in Portogallo invece probabilmente si potrebbe preparare una Pinsa con baccalà – re indiscusso della cucina lusitana – sfumato al vino bianco, anelli di cipolla dolce e olive nere. Restando sempre in ambito mediterraneo, ci si può far ispirare dal gusto delle ricette greche. Un esempio? Il gyros, fettine di carne di maiale marinate e arrostite sul particolare spiedo verticale, accompagnate dalla celebre salsa tzatziki, pomodori, patate e cipolla, normalmente servito sul pane schiacciato di derivazione araba che chiamano “pita” ma che trova il suo habitat ideale anche su una Nuvola scaldata in forno.
Se cerchiamo un’ispirazione dai Paesi del nord Europa, ecco che viene in nostro soccorso il rinomato salmone norvegese, perfetto quello affumicato, servito in fettine adagiate su una base di formaggio spalmabile guarnito con erba cipollina e pepe nero.

I sapori d’oltre oceano souvenir di una vacanza

Guardando oltre oceano si potrebbe utilizzare Nuvola come base per l’infuocato ripieno dei tacos messicani, a base di carne di manzo saltata in padella o alla griglia, cipolla cruda, peperoni, salsa chili piccante e insalata. In Asia invece si potrebbe scaldare Nuvola per utilizzarla come sostituta del pane per accompagnare gustosi piatti come l’indiano pollo tandoori, a base di pollo, yoghurt e spezie, oppure i più vari e raffinati ramen giapponesi molto apprezzati anche alle nostre latitudini soprattutto nei mesi invernali.
Anche la cucina mediorientale offre tante idee e spunti per condire l’originale Pinsa Romana: uno di questi è, ad esempio, l’hummus, ovvero una salsa a base di ceci, pasta di semi di sesamo detta tahina, il tutto aromatizzato con succo di limone, olio d’oliva e erbette varie perfetto anche per chi preferisce una dieta vegana. Spostandosi in Africa, invece si potrebbe assaggiare il Chakalaka, un condimento sudafricano a base vegetale (carote, peperoni, cipolle, pomodori), spesso piccante, che – siamo pronti a scommettere – gustato insieme a Nuvola convincerebbe anche gli autoctoni sudafricani più conservatori.
Insomma, le ricette da provare sono davvero tante, anche perché Nuvola con il suo aspetto alveolato dato dalle 72 ore di lievitazione e dall’alta idratazione dell’impasto, accoglie con versatilità qualsiasi condimento, da quelli più ricchi e sostanziosi a quelli più leggeri. Non resta altro che scegliere se gustarla nella versione Classica, Multicereali o Ambient, decidere il topping esotico preferito e portare in tavola gusto e allegria.

E voi quali ricette internazionali provereste con Nuvola di ritorno dalle vacanze?